P.RUNGI. PREGHIERA DEL NATALE 2014

preghiera-natale 2014 - A4

preghiera-natale 2014 – A4

Padre Antonio Rungi, passionista, teologo morale, ha composto una bellissima ed attuale preghiera per il Natale 2014 e spera che venga valorizzata nelle comunità cristiane e nelle parrocchie a partire dalla prossima settimana, quando il 16 dicembre inizia la novena del Santo Natale, una pratica religiosa popolare che è molto seguita e sentita nelle comunità cristiane. “Il testo della preghiera scritto oggi in occasione della festa di Santa Lucia è un forte richiamo al senso della famiglia -ha detto padre Antonio Rungi – al rispetto della vita, ai tante questioni che interpellano l’Italia e il mondo in questo tempo carico di speranze e di attese, ma non senza drammi che si vivono quotidianamente. Ci affidiamo a Gesù Bambino, a San Giuseppe e alla Madonna, perché questo Natale, per tutti possa segnare davvero il Natale della gioia, della speranza e della rinascita morale, spirituale e civile soprattutto per il nostro Paese”. La speranza nel cuore del sacerdote passionista e che Papa Francesco possa recitarla personalmente nel giorno di Natale, come ha fatto per la Preghiera dei Defunti, composta dallo stesso sacerdote passionista, durante l’Angelus del 2 novembre scorso. “Vita e morte sono strettamente congiunte anche nella vita di Gesù -dice P.Rungi – al punto tale che diversi santi usano poggiare il Bambino Gesù non nella grotta, ma su una Croce. Il mistero dell’Incarnazione è strettamente legato al mistero della Pasqua di morte e risurrezione, tanto è vero che l’Epifania, giorno dell’arrivo dei Magi alla Grotta di Betlemme viene definita “Pasqua- Epifania”.
Ecco il testo dell’orazione composta da padre Antonio Rungi

Preghiera del Natale 2014

 

Dio della gioia e della tenerezza

che vieni tra noi nella condizione

di un bambino, povero ed indifeso

proteggi tutti i bambini della terra,

perché possano incontrare

solo il volto gioioso di madri e padri

che sanno amare, con la stessa generosità

di Giuseppe e Maria.

 

Nella grotta di Betlemme, tua prima culla,

hai sperimentato il freddo e il gelo

 di una natura che ti ha accolto,

 rispettando i tempi e le stagioni,

 che hai data ad essa creandola da niente.

 

Nella grotta di Betlemme hai sperimentato,

 Gesù Bambino, la tenerezza e la bontà

 delle persone semplici, ma anche degli intellettuali

 del tuo tempo, venuti da vicino e da lontano

 per adorarti e contemplarti.

 

Fa o Gesù Bambino,

 gioia eterna dell’Eterno,

 che questa umanità

 segnata da tanti dolori e sofferenze

 sperimenti la gioia del tuo Natale,

 con lo stesso entusiasmo

 degli angeli che apparvero

 nel momento della Tua nascita

 su quella povera e misera grotta

 di un paese sconosciuto

 e senza futuro.

 

Dona o Signore, Redentore dell’uomo

 la vera gioia del cuore,

 con la stessa tonalità e consistenza

 che, Maria, Tua e nostra Madre,

 ha sperimentato accogliendoti

 nel suo grembo verginale.

 

Fa che questo Natale 2014

 segni un nuovo modo di essere cristiani

 e di vivere uniti in una grande

 e sola famiglia che inizia la sua esistenza

 ai tuoi piedi o Bambinello.

 

Giuseppe e Maria, i tuoi santi genitori terreni,

 ci accompagnino con uno stile di vita

 in modo da potere veramente celebrare

questo Natale dell’anno 2014,

che volge al termine,

senza rimpianti  e impedimenti,

ma con un rinnovato spirito

 di servire e mai di essere servito,

 come tu ci hai insegnato a fare,

 con il tuo stile di vita povera ed obbediente

fino alla fine. Amen

 

Preghiera composta

da padre Antonio Rungi

passionista

13 dicembre 2014

P.RUNGI. PREGHIERA DEL NATALE 2014ultima modifica: 2014-12-13T15:32:24+01:00da pace2005
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento