Mondragone. Un gruppo di fedeli in udienza dal Papa

1_2(2).jpgUn gruppo di fedeli del Cenacolo di preghiera delle Suore di Gesù Redentore in Mondragone, domani parteciperà all’Udienza generale del Santo Padre Benedetto XVI. I circa 60 partecipanti saranno guidati dal cappellano delle Suore ed animatore del Cenacolo di Preghiera, padre Antonio Rungi, missionario passionista della comunità di Mondragone. Con padre Rungi saranno presenti all’Udienza anche le Suore di Gesù Redentore della comunità di Mondragone (Stella Maris), guidate dalla Superiora, Suor Maria Paola Leone. Occasione questa anche per visitare, a Roma, i luoghi della serva di Dio, Madre Victorine Le Dieu, fondatrice delle Suore di Gesù Redentore. Il programma dettagliato prevede la partenza dalla Stella Maris, domani, mercoledì 12 novembre, alle ore 5.00. Alle ore 7.00 in pullman saranno recitate le Lodi. Si proseguirà per la città del Vaticano, dopo una breve sosta per la colazione, ad un Autogrill, per giungere intorno alel 9,30 a San Pietro. L’inizio dell’Udienza generale è previsto per le ore 10,30. Ai fedeli di Mondragone è stato riservato un apposito settore per avere maggiore possibilità di salutare personalmente il Papa. Dopo l’Udienza, la cui conclusione è prevista alle ore 12,30 (con la recita dell’Angelus), il gruppo dei fedeli si trasferirà alla Casa generalizia delle Suore di Gesù Redentore per consumare il pasto al sacco e nel pomeriggio visitare la casa religiosa, ove sono conservate le spoglie mortali di Madre Victorine Le Dieu. Alle ore 16,30, padre Rungi celebrerà la santa messa nella Chiesa delle Suore di Gesù Redentore in Roma e alle ore 18.00 è prevista la partenza per il rientro a Mondragone. L’arrivo è previsto, dopo una sosta per la cena, alle ore 21.30. “Si tratta di un vero e proprio pellegrinaggio -ha detto padre Rungi-per ascoltare la voce del Papa e ricevere da lui la benedizione apostolica; parimenti è una occasione per visitare i luoghi ove è vissuta e morta la fondatrice delle Suore di Gesù Redentore, madre Victorine Le Dieu, la cui vita è stata un continuo pleggrinaggio tra la Francia e Roma e in altri parti ove lei avviò la sua famiglia religiosa che, oggi, contunuando la sua opera e vivendo il suo carisma è presente in varie parti del mondo. Noi possiamo ritenerci ancora fortunati se le figlie spirituali di Madre Victorine Le Dieu sono presenti a Mondragone, ma anche in altre città della Campania e del Lazio, impegnate cme sono in varie attività apostoliche, soprattutto a favore dei bambini e dei poveri, ma anche nella pastorale parrocchiale e nella animazione spirituale”.