ALGHERO (SS). E’ MORTO PADRE FORTUNATO CIOMEI, DECANO DEI PASSIONISTI

ciomei-generale ciomei-solo

Alghero (SS). E’ morto padre Fortunato Ciomei, decano della Congregazione dei Passionisti. Aveva 106 anni. Martedì 18 agosto i funerali. 

di Antonio Rungi

All’età di 106 anni, domenica 16 agosto 2015, è morto padre Fortunato Ciomei, sacerdote passionista, che, da 40 anni, viveva nella comunità di Santa Maria Goretti in Alghero (Sassari). 

Padre Fortunato del Sacro Cuore di Maria, nato il 9 aprile 1909, era entrato giovanissimo tra i passionisti della Provincia della Presentazione, quella fondata da San Paolo della Croce e professava tra i passionisti il 14 ottobre 1926. 

Completati gli studi filosofici e teologici e il periodo di formazione in preparazione al sacerdozio, veniva ordinato presbitero il 23 dicembre 1933. 

Un anno e mezzo fa celebrava, infatti, solennemente nella Diocesi di Alghero- Bosa il suo 80° anniversario di ordinazione sacerdotale, tra la gioia di quanti hanno avuto modo di apprezzare in questo umile, sapiente sacerdote il carisma di san Paolo della Croce, soprattutto nel ministero della riconciliazione, della penitenza e della confessione. 

Direttore spirituale e confessore di vescovi, sacerdoti, religiosi e religiose, di fedeli laici, ad Alghero, dove viveva ed esercitava il suo ministero, padre Fortunato Ciomei era diventato un punto di rifermento spirituale per tutti. Al punto tale che ogni giorno, dalla mattina alla sera c’erano code interminabili di fedeli che volevano incontrarlo, avendo conservato tutta la sua intelligenza e sapienza fino all’ultimo istante della sua vita. Un sacerdote ed un religioso di altri tempi, si potrebbe definire, ma aperto ed aggiornato sulle problematiche ecclesiali, sociali e umanitarie.

Autore di vari opuscoli di spiritualità passionista è stato lo scopritore della vera immagine e fotografia di santa Maria Goretti di cui era un grande devoto. Tanto è vero che la casa religiosa dei passionisti di Alghero, fortemente voluta e sostenuta da lui, è stata dedicata proprio alla Martire della purezza delle Ferriere di Nettuno.

I solenni funerali di padre Fortunato Ciomei si svolgeranno nella Chiesa parrocchiale di Santa Maria Goretti in Alghero, martedì 18 agosto 2015, alle ore 11,30 e saranno, quasi sicuramente, ufficiati dal Vescovo di Alghero, monsignor Mauro Maria Morfino, vedrà la partecipazione delle massime autorità generali, provinciali e regionali dei Passionisti di tutta la Congregazione, fondata da San Paolo della Croce, nonché delle autorità civili, militari e religiose del territorio, dove padre Fortunato erano notissimo. A darne la notizia della morte è stata la comunità passionista di Alghero e i familiari dello stimatissimo religioso, figlio spirituale di san Paolo della Croce, alla cui scuola si è formato e poi ha esercitato il suo ministero di apostolo del confessionale, vivendo tra i passionisti quasi 100 anni, di cui quasi 90 di professione religiosa e 80 anni di vita sacerdotale. Un ministero che ha svolto in varie comunità dell’ Ex- Provincia della Presentazione (oggi Regione) e ricoprendo vari uffici. A novembre scorso aveva partecipato agli esercizi spirituali che la Curia generale, guidata da padre Joachim Rego, aveva tenuti nella comunità passionista di Alghero, (superiore locale padre Antonio Coppola) con grande gioia e riconoscenza dello stesso padre Fortunato Ciomei.

Negli ultimi tempi, data l’età avanzata, padre Fortunato a conclusione del suo ministero quotidiano, passava a salutare i fedeli, accompagnato dai suoi più stretti collaboratori. Un novello padre Pio, anche se della Congregazione dei Passionisti. E che padre Fortunato fosse nel cuore della gente e godesse di una stima grandissima si evince dai post che circolano su Fb e che commentano la sua morte. Anna Langella di Alghero scrive: “Ho avuto la fortuna di stare vicino a padre Fortunato, dal momento che sono di Alghero. Per noi è un santo. Ci mancherà molto”. Maria Angela Specchia afferma: “Ha vissuto in pienezza la vita di Cristo, ora gode della gloria eterna”. Pietro Riu: “E’ stato per noi una grande guida e un importante riferimento nei momenti più difficili”.  Angela Pisu: “Ho avuto il privilegio di conoscerlo e ne ringrazio il Signore”. Maura Uggias: Ho avuto il piacere di conoscerlo e di confessarmi da lui. L’ultima volta l’ho incontrato la scorsa estate e devo dire che nell’anima ho percepito forte la sua santità”.

ALGHERO (SS). E’ MORTO PADRE FORTUNATO CIOMEI, DECANO DEI PASSIONISTIultima modifica: 2015-08-16T16:35:15+02:00da pace2005
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento